Calcolo ISEE 2020
Calcolo TARI 2019
Calcolo TASI 2019
Calcolo IMU-TASI 2019
Calcolo IMU 2019
Calcolo Ravvedimento Operoso
Dichiarazione IMU
Modelli F24 compilabili online
Soluzioni per i Comuni
Visualizzatore Fatture XML

Sezione in aggiornamento

News

Cancellazione prima rata imu - Pubblicato il Decreto Legge

03/08/2013

E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge N. 102 che cancella la prima rata IMU. In attesa della conversione in Parlamento, rimane il problema della individuazione delle coperture per l'annunciata cancellazione anche della seconda rata dell'IMU in scadenza a Dicembre.

Scarica il Decreto Legge N.102 del 31/08/2013

 

Modulistica - Nuovi Modelli F24 e F24 Semplificato

01/07/2013

Aggiornamento del Modello F24 ed F24 Semplificato introdotti con Provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 19 Giugno 2013 N. 75075: "Approvazione delle modifiche ai modelli di versamento “F24”, “F24 Accise e “F24 Semplificato”, per l’esecuzione dei versamenti unitari di cui all’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, e successive modificazioni – Approvazione delle modifiche al modello di quietanza dei versamenti eseguiti con modalità telematiche
mediante modello F24.

 

Normativa

05/06/2013

Aggiornata la sezione download con il DL 54 del 21 Maggio 2013, con la Risoluzione di istituzione dei nuovi codici tributo e con la Circolare MEF n. 2/DF 2013 - Quesiti in materia di pagamento della prima rata dell'imposta relativa all'anno 2013.

 

Decreto Legge sospensione rata di Giugno per abitazione principale

20/05/2013

Il 17 Maggio il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legge che prevede la sospensione del versamento della rata di Giugno per le abitazioni principali (escluse le abitazioni di pregio Cat. A1, A8 e A9), IACP, terreni e fabbricati rurali, in attesa di una revisione della norma entro Agosto. In mancanza di tale riforma si dovrà pagare a settembre.

 

Approvato Modello Dichiarazione IMU e relative istruzioni

30/10/2012

Il Ministro dell'Economia e delle Finanze ha firmato il decreto che approva il modello di dichiarazione agli effetti dell'imposta municipale propria (IMU) con le relative istruzioni.
Nelle more della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, il modello dichiarativo e le istruzioni sono disponibili sul sito www.finanze.gov.it

Il modello deve essere utilizzato, a decorrere dall'anno di imposta 2012, nei casi previsti dall'art. 13, comma 12-ter, del decreto legge 6 dicembre 11, n. 201, ed espressamente indicati nelle istruzioni stesse.

Per quanto riguarda gli immobili per i quali l'obbligo dichiarativo è sorto dal 1° gennaio 2012, resta fissato al 30 novembre 2012 il termine per la presentazione della dichiarazione.

Chiarimenti dal Ministero delle Finanze

25/05/2012

Venerdì 18 Maggio il Ministero delle Finanze, ha pubblicato la circolare N. 3/DF sull'applicazione dell'IMU 2012, insieme ad un file con una serie di indicazioni e casi pratici (http://www.finanze.gov.it/export/download/Fiscalita-locale/IMU_semplice_18_maggio_x3x.pdf)

Il file è stato successivamente aggiornato, in particolare con indicazioni sulla rateazione da inserire sul Modello F24 per l'imposta sull'abitazione principale.

Queste le indicazioni sulla rateazione da riportare sul Modello F24

Caso di 3 rate:
Acconto IMU (18 giugno) barrare la casella "Acc." e nel campo "rateazione/mese rif." indicare 0102 (pagamento della prima rata)
Acconto IMU(17 settembre) barrare la casella "Acc." e nel campo "rateazione/mese rif." indicare 0202 (pagamento della seconda rata)
Saldo versato entro il 17 dicembre: barrare la casella "Saldo" e nel campo "rateazione/mese rif." indicare 0101
 
Caso di 2 rate:
Acconto IMU (18 giugno) barrare la casella "Acc." e nel campo "rateazione/mese rif." indicare 0101 (0101 significa "pagamento dell’acconto in unica soluzione")
Saldo versato entro il 17 dicembre: barrare la casella "Saldo" e nel campo "rateazione/mese rif." indicare 0101

La rateazione quindi non si riferisce all'intero tributo ma separatamente all'acconto e al saldo.
Pertanto, pagare in due rate dovrebbe significare pagare sia l'acconto che il saldo in unica soluzione 0101.

Per il pagamento in tre rate, l'acconto viene pagato in due volte (codici 0102 e 0202), mentre il codice per il saldo non rateizzato è 0101.

I chiarimenti ed esempi sulla rateazione si trovano a Pagina 23 e seguenti del file pdf.

Il Ministero ha diramato la circolare N. 3/DF sull'applicazione dell'IMU

18/05/2012

18 maggio 2012 - Il Ministero ha diramato la circolare N. 3/DF sull'applicazione dell'IMU 2012

Il Dipartimento delle Finanze del Ministero dell'economia e delle finanze ha diramato la Circolare n. 3/DF che chiarisce tutti gli aspetti relativi all'applicazione dell'Imposta Municipale Propria (IMU).

In particolare, la circolare precisa quali sono le modalità di calcolo dell'IMU, comprese le detrazioni;

individua le categorie di soggetti ai quali si applica l'imposta e chiarisce le modalità di applicazione delle agevolazioni per categorie particolari di fabbricato (es. fabbricati rurali) o terreno (es. terreni agricoli).

Qui di seguito il link alla Circolare e alcune slides con esempi pratici e chiarimenti

http://www.finanze.gov.it/export/download/Fiscalita-locale/DFF_9485_-_Circolare_n_3_DF_-_IMU.pdf

http://www.finanze.gov.it/export/download/Fiscalita-locale/IMU_semplice_18_maggio_x3x.pdf

Emendamenti IMU - tre rate

17/04/2012

La Commissione Finanze della Camera ha dato il via libera all'emendamento al dl fiscale che si occupa della struttura dell’Imu.

L'emendamento stabilisce la previsione, per il 2012, di tre rate per il pagamento dell’imposta, versate, rispettivamente entro il 16 giugno, il 16 settembre e il 16 dicembre.
"Per l'anno 2012 - si legge nell'emendamento - l'imposta dovuta per l'abitazione principale e per le relative pertinenze e' versata in tre rate di cui la prima e la seconda" pari a un terzo dell'imposta totale calcolata "applicando l'aliquota di base e le detrazioni previste", "da corrispondere rispettivamente entro il 16 giungno e il 16 settembre; la terza rata e' versata, entro il 16 dicembre, a saldo dell'imposta complessiva dovuta per l'intero anno con conguaglio sulle precedenti rate".

Per quanto poi riguarda le caratteristiche delle detrazioni con l’Imu cambiano i criteri di definizione della prima casa ed in particolare "le agevolazioni previste si applicano solo se il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente nell'abitazione stessa". 

Modello F24 per il versamento Imu

14/04/2012

Con il provvedimento n. 53906 del 12 aprile 2012, il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, ha approvato le modifiche ai modelli di versamento F24 e F24 Accise. Il modello F24 è necessario per il versamento dell’Imu, l’Imposta Municipale Unica che sostituisce la vecchia Ici.
Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate rende immediatamente disponibile il nuovo modello F24 che sarà distribuito anche presso le banche, le Poste Italiane Spa e gli agenti della riscossione, nonché sul sito della stessa Agenzia (www.agenziaentrate.gov.it/).
Come si legge nello stesso provvedimento, “il modello F24 preesistente alle modifiche” potrà essere utilizzato “fino al 31 maggio 2013″. “In tal caso – precisa l’Agenzia delle Entrate – il versamento dell’imposta municipale propria (IMU) è esposto nella sezione ICI e altri tributi locali del modello F24 preesistente”.
I modelli di versamento F24 (allegato 1) e F24 Accise (allegato 2) sono stati adeguati alle disposizioni contenute nell’articolo 13 del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, recante disposizioni su “Anticipazione sperimentale dell’imposta municipale propria”.
Per consentire lo smaltimento delle scorte dei modelli preesistenti, “in un’ottica di economicità”, si sottolinea che l’obbligo di utilizzare il nuovo modello “F24″ cartaceo “è stato differito alla data del 1° giugno 2013, ferma restando la possibilità di utilizzare il nuovo modello cartaceo”, scaricabile sul sito dell’Agenzia.
Il provvedimento si completa con le istruzioni per la compilazione, con l’indicazione delle varie modalità di pagamento, con le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei Modelli F24 da parte dei contribuenti (allegato 3) e con le note finali (da leggere per evitare errori).

Aggiornamento del 3 Aprile 2012 - Importo prima rata

03/04/2012

L'acconto IMU di Giugno 2012 verrà pagato con le aliquote di base, senza le addizionali comunali dato che ad oggi solo 6 grandi comuni hanno deliberato e stabilito le percentuali di aumento dell'imposta. Questo prevede un emendamento della Commissione Bilancio e Finanze del Senato all'ordine del giorno nel Consiglio dei Ministri.
Quindi entro il 18 Giungo si deve pagare il 50% dell'imposta base dovuta e a dicembre ci sarà il conguaglio considerando le addizionali che i comuni hanno tempo di decidere entro giungo.
Inoltre il Governo ha deciso che entro luglio, sulla base del gettito ottenuto con l'acconto ICI-IMU di giugno si riserva di modificare le aliquote, e che i comuni entro settembre possono ulteriormente cambiare le aliquote, quindi queste cifre potrebbero cambiare di nuovo.

amministrazionicomunali.it
amministrazionicomunali.it è una iniziativa di artemedia.it

© Copyright MMXIX - P.IVA 05400000724

css - html5 - Time 0.0078 - S 6.136
INIZIO
PAGINA